In vista della ormai prossima fase 2, durante la quale andremo incontro ad un periodo di convivenza con il virus, è importante per le strutture turistiche pensare al dopo, per offrire, non appena possibile, un nuovo clima vacanziero improntato alla totale sicurezza e flessibilità per gli ospiti.

Ed ecco che dalla Val Gardena arrivano le soluzioni per coniugare sicurezza, vacanza e spensieratezza…

Per la stagione estiva noi abbiamo deciso di regalare una totale serenità ai nostri ospiti, e riempiremo solo la metà delle nostre strutture. Questa scelta garantisce il doppio dello spazio e la giusta distanza di sicurezza tra i componenti dei diversi nuclei familiari, in modo da garantire il massimo della sicurezza per tutti. La nostra idea è quella di offrire gli stessi grandi spazi dei verdi prati degli alpeggi dolomitici” racconta Ezio Gevin Prinoth, titolare degli Hartmann Hotels.
“Il piacere a tavola rimarrà naturalmente inalterato e gli ospiti avranno la possibilità di scegliere per i pasti fra un servizio in sala con grandi spazi o in camera con un servizio personalizzato. Si tornerà in tante cose agli anni ’60 famosi per la “dolcevita” italiana, tanto invidiata in tutto il mondo ed offriremo anche picnic all’aperto, preparati dall’hotel, che pensiamo saranno il nuovo Plus di questa estate.
Per quanto riguarda gli spazi comuni e le stanze avremo la nuova figura del sanificatore, che con l’ozono, e senza chimica, disinfetterà tutto prima dell’uso davanti al cliente, dalle maniglie, alle sedie a sdraio, ai tavoli. Le posate saranno invece disinfettate con raggi ultravioletti, e il personale rispetterà strettamente tutte le norme sanitarie” conclude il titolare  degli Hartmann Hotels, che si dice pronto ad ospitare i primi turisti già a partire dal 4 di giugno prossimo, in attesa chiaramente delle decisioni governative.
Le ricette per una vacanza estiva in tutta sicurezza non mancano dunque, basta avere la forza e la volontà di reagire, organizzandosi al meglio, pensando al dopo con positività e speranza.