Di Silvia Romano, la giovane volontaria rapita in Kenya si sono perse perse le tracce dallo scorso 20 Novembre quando è stata rapita da un commando di uomini armati che ha fatto irruzione nel villaggio di Chakama, a circa 80 chilometri a ovest di Malindi.

Oggi,  dopo l’invio di una rogatoria internazionale sul rapimento della giovane, la Procura di Roma è in attesa di una risposta da parte delle autorità kenyote.

Si indaga infatti per sequestro di persona per finalità di terrorismo.

Nella rogatoria gli inquirenti chiedono alle autorità kenyote di potere condividere gli elementi di indagine acquisiti dalla magistratura locale e in particolare le testimonianze e l’attività istruttoria svolta per risalire agli autori del rapimento.